Breve guida all’espressione dei desideri


Nella Lettera di Giacomo il segreto per imparare a chiedere

E se qualcuno di voi non è saggio, chieda a Dio la saggezza, e Dio gliela darà; perché Dio dà a tutti volentieri e generosamente. Ma bisogna chiedere con fiducia, senza dubitare. Chi dubita è come un’onda del mare mossa dal vento, sospinta qua e là. Un uomo simile, indeciso e incoerente in tutto quel che fa, non si illuda di ricevere qualcosa dal Signore.

Lettera di Giacomo 1:5-8

Chiedere, esprimere una volontà, non è da tutti. La condizione di paura, scetticismo, senso di inadeguatezza in cui versano la maggior parte delle persone costituisce il primo ostacolo sulla strada del volere. A questa serie di atteggiamenti e disposizioni mentali si aggiunga il principale nemico della realizzazione di sè: il fatto di non sentirsi all’altezza di ciò che realmente e intimamente si vuole. Il risultato, quasi sempre, è scontato: ci si rassegna, non si chiede, oppure si chiede male, con titubanza, indecisione.

Nella Lettera di Giacomo del Nuovo Testamento questa immagine viene espressa da una parola greca molto bella: dipsichos, uno di quei concetti evolutivi che non solo conferirebbe all’italiano una maggiore capacità espressiva, ma che consentirebbe a chi ha pieno accesso al suo significato di compiere un vero e proprio grande balzo in avanti.

Non ci resta che partire all’esplorazione di questo termine!

Dipsichos: un concetto evolutivo

Il termine greco dipsichos è costituito da due componenti: il prefisso di- e l’aggettivo -psichos derivato dal sostantivo psyché. Il prefisso di- sta per due, doppio. Psiché, invece, è uno di quei termini la cui resa nelle lingue moderne risulta piuttosto difficoltosa, in quanto non esiste una parola in grado di coprirne l’intera area semantica. Genericamente, psyché viene tradotto con anima-respiro e indica quella parte dell’animo umano da cui hanno origine il volere, il giudicare, il prendere decisioni.

Nella versione italiana della Lettera di Giacomo dipsichos viene maldestramente tradotto con indeciso. In realtà dipsichos esprime qualcosa di diverso rispetto alla semplice indecisione, e fa riferimento a quell’atteggiamento tipico di chi ha un doppio animo, una doppia volontà. Parliamo di quello stato mentale in cui si sa di volere qualcosa, ma non si ha il coraggio di esprimere la propria volontà e di farla emergere a un più alto livello di consapevolezza.

Facciamo un esempio. Desiderate intensamente lanciarvi in un’avventura e avviare una nuova attività, ma siete perfettamente consapevoli del fatto che i vostri familiari non approverebbero la vostra scelta e considererebbero il vostro investimento una follia. Voi sapete di potercela fare, ma tentennate. In voi albergano dunque due volontà, due psyché: da un lato il forte desiderio di avviare il vostro business e dall’altro il timore di non ottenere l’approvazione dei vostri familiari. E così, consci del fatto che la vostra iniziativa potrebbe non essere approvata, scegliete di riporla diligentemente in un cassetto e di non pensarci più. 

In questo senso, la Lettera di Giacomo costituisce allo stesso tempo un avvertimento e una guida. Finché si rimane in questo stato di doppio animo – dipsichos, è inutile sperare di evolvere rispetto alla situazione in cui ci si trova. L’invito dunque è duplice: da un lato bisogna evitare di trasformare una genuina aspirazione in bramosia, e dall’altro è necessario chiarire a se stessi quale sia la propria volontà, rimanendo saldi di fronte alla propria richiesta… Senza vacillare, senza tentennamenti.

Leggi anche: Language is power

espressione dei desideriLetture consigliate

Un bellissimo libro che riguarda l’espressione dei desideri e i blocchi emotivi che separano le persone dalla realizzazione dei propri sogni è Il mondo dei desideri – 101 progetti di libertà di Igor Sibaldi. Il libro, oltre ad essere estremamente illuminante, è anche molto scorrevole e si legge volentieri. Assolutamente consigliato!

 

+ Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.