Incontri notturni con i consiglieri invisibili


Un metodo per coltivare l’immaginazione creativa e avere accesso ai propri talenti nascosti

Allo stesso modo in cui, in questo mondo, la materia inerte può essere plasmata dalle nostre mani con l’aiuto di opportuni strumenti fisici, così, nell’altrove, il tessuto basilare dell’Essere può venire plasmato e diretto dall’azione della mente allenata in modo opportuno.

Jorg Sabellicus, Magia pratica

Regola numero uno per una vita piena di sorprese e piacevoli avventure: mai autodefinirsi. Vietato etichettarsi, vietato dire sono fatto così e così. La verità è che ciascuno di noi, all’occorrenza, è capace di far mostra di talenti nascosti. E non di rado accade di scoprire aspetti del proprio carattere che non si sospettava minimamente di avere.

L’evocazione di immagini svolge un ruolo chiave in questo processo di conoscenza di sé. E’ stato ampiamente dimostrato, infatti, che l’immaginazione è in grado di modificare la chimica cerebrale e riattivare processi mentali bloccati.

A questo proposito, oggi voglio mostrarvi una straordinaria tecnica di visualizzazione creativa che vi permetterà di plasmare alcuni aspetti della vostra personalità e avere accesso ai vostri talenti nascosti.

La tecnica dei consiglieri invisibili

Immaginate il seguente scenario: vi trovate in difficoltà o semplicemente avete la necessità acquisire determinate qualità. Faccio riferimento all’audacia, al coraggio, ad una maggiore flessibilità mentale, alla laboriosità, all’assertività, alla determinazione, alla perseveranza, ecc.

Di notte, prima di addormentarvi, pensate alla qualità che vorreste acquisire. Immaginate che questa qualità non vi arrivi dall’esterno, ma che giaccia da qualche parte dentro di voi, incastonata in qualche meandro della vostra personalità.

Adesso fate entrare in scena i vostri consiglieri invisibili. I consiglieri invisibili possono essere personaggi storici, uomini famosi, eroi di film o romanzi, immagini archetipiche che incarnano la particolare virtù che vorreste acquisire. Ovviamente potete sbizzarrirvi e radunare personaggi per cui provate un’ammirazione particolare.

Rivolgetevi ai vostri interlocutori uno a uno e interpellateli, ad esempio, nel modo seguente: Gentile signor Tal dei Tali, la ringrazio per aver accettato il mio invito. Desidererei acquisire quella magnifica qualità che da sempre ha contraddistinto le sue azioni, e che le ha consentito di superare ostacoli di ogni genere.

Vi accorgerete presto che tali figure tendono a diventare reali e ad incarnare energie concrete, sottili, in grado di agire in modo silenzioso al di sotto della vostra identità.

Leggi anche: Fluidità esserica, ovvero l’arte di trovare tesori nascosti

consiglieri invisibili

I miei consiglieri invisibili

Il gruppo dei miei consiglieri, ad esempio, varia a seconda delle esigenze e include Georges Ivanovič Gurdjieff, Indiana Jones, Gialal al-Din Rumi, Gesù Cristo, Don Juan Matos e tanti altri uomini straordinari. Dopo aver convocato i miei interlocutori, mi rivolgo a loro uno a uno e li interpello nel modo seguente…

“Gentile professor Jones, vorrei che lei sapesse che i suoi film non smettono mai di emozionarmi, nonostante li abbia visti innumerevoli volte. Mi rivolgo a lei per chiederle di trasmettermi la sua energia maschile, il suo animo, la sua audacia… Vorrei che lei mi prestasse un po’ di quello spirito di avventura che le ha consentito di superare indenne numerose insidie.”

“Venerabile maestro Gialal al Din Rumi, vorrei innanzitutto ringraziarla di cuore per il ruolo che ha avuto nella formazione del mio pensiero e della mia personalità. Il suo Canzoniere di Shams i Tabriz è per me un’ineguagliabile fonte di ispirazione. Da lei desidererei acquisire quell’immensa saggezza e pace interiore che le hanno permesso di cogliere verità insondabili.”

“Signor Gurdjieff, a lei mi rivolgo per chiederle di trasmettermi il suo magnetismo, il suo ingegno, la sua flessibilità mentale, caratteristiche che le hanno permesso di adattarsi ad ogni circostanza e di superare con facilità ogni genere di ostacolo. Vorrei inoltre che lei sapesse quanto importanti sono stati per me i suoi libri e i suoi scritti! Ogni volta che leggo Incontri con uomini straordinari, la mia mente e il mio pensiero cambiano come per magia… Si espandono.”

Procedo in questo modo, finché non ho finito di interpellare tutti i miei fantastici consiglieri.

E adesso è il vostro turno: voi quali personaggi invitereste?

 

+ Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.