Dieci libri per aprire la mente


Una lista di libri magici che cambiano il nostro modo di pensare

Ci sono libri la cui lettura è in grado di conferire un determinato potere magico. Si tratta di libri che aprono la mente e che cambiano integralmente il modo di pensare di chi li legge, rimuovendo blocchi mentali, eliminando il pregiudizio e liberando facoltà creative che non si sospettava minimamente di avere. E’ come se questi libri contenessero la chiave per attivare un potenziale sopito in qualche angolo sperduto della psiche e che aspettava soltanto di essere risvegliato.

In questo articolo indicherò dieci di questi libri, e li proporrò in un ordine tale che la loro lettura possa avere un impatto significativo e dirompente nella mente del lettore. Per ciascuna di queste letture indicherò inoltre il particolare potere magico che essa è in grado di conferire.

1. Il Maestro e Margherita di Michail Afanas’evič Bulgakov

Che cosa voleva quella donna? Che cosa voleva quella donna che aveva gli occhi sempre accesi di una fiamma indecifrabile?

M.A. Bulgakov

Eugenio Monatale definì Il Maestro e Margherita “Un miracolo che ciascuno deve salutare con commozione”. Considerato uno dei maggiori romanzi russi del ‘900, Il Maestro e Margherita è un’amplificatore di realtà. La lettura di questo libro porta oltre le soglie dello spazio-tempo e contiene una chiara conferma del fatto che il mondo altro c’è, esiste.

2. La morte di Ivan Il’ič di Lev Nikolaevič Tolstoj

Il fatto stesso della morte di una persona tanto vicina a loro, aveva suscitato, come accade sempre, in tutti coloro che l’avevano appreso, un senso di soddisfazione perchè ognuno pensava: è morto lui e non io.

L. Tolstoj

La morte di Ivan Il’ič è un racconto russo centrato sulla malattia terminale di Ivan Il’ič, un personaggio in grado di ottenere tutto ciò che un uomo russo del XIX secolo avrebbe potuto desiderare: una moglie, una casa, un impiego prestigioso. Ciononostante, la morte diventa per Ivan Il’ič un’occasione per riconoscere la falsità della sua vita e di tutti i suoi apparenti successi.

Si tratta di un racconto terribile, che procura un’angoscia smisurata in chi lo legge. Tuttavia, La morte di Ivan Il’ič ha il potere di scuotere profondamente la coscienza del lettore, procurandogli lo stesso effetto che fa una doccia fredda. Ho inserito questo racconto tra i primi della lista perché prima di rinascere bisogna inevitabilmente morire. Questo secondo capolavoro della letteratura russa racchiude in sè il potere del risveglio.

3. Vita di Milarepa – I suoi delitti, le sue prove, la sua liberazione

La nozione del nulla genera la pietà. La pietà abolisce la differenza tra sé e gli altri. Il confondere sé con gli altri realizza la causa altrui.

Milarepa fu un religioso e poeta tibetano vissuto nell’XI secolo. La Vita di Milarepa a cura di Jacques Bacot spiega che la redenzione è un fatto ordinario della trascendenza. Questo libro ha il potere di trasmettere un profondo amore per il lavoro, inteso come strumento di evoluzione spirituale (passatemi il termine), e illustra i territori che bisogna attraversare quando si evolve. Vita di Milarepa è una mappa.

4. Incontri con uomini straordinari di Georges Ivanovič Gurdjieff

Eh sì, caro professore, il sapere e la comprensione sono due cose completamente differenti. Soltanto la comprensione può portare all’essere. Il sapere di per se stesso non ha che una presenza passeggera: un nuovo sapere caccia via il precedente, e, in fin dei conti, non è altro che nulla versato ne vuoto.

G.I. Gurdjieff

Adesso che abbiamo una mappa ci serve del materiale su cui edificare il mondo che verrà. Incontri con uomini straordinari di Gurdjieff è il libro che fa al caso nostro. Incontri con uomini straordinari conferisce a chi lo legge per la prima volta il potere di passare all’azione. Questo libro ha inoltre il grande potere di fluidificare l’essere e la coscienza, insegnando che aldilà del buonsenso esistono innumerevoli altre vie.

5. Gli insegnamenti di Don Juan di Carlos Castaneda

Soffermarsi troppo sull’io causa una terribile stanchezza. Un uomo in questa condizione è sordo e cieco a tutto il resto: è la stanchezza stessa a far sì che non veda più le meraviglie che lo circondano.

C. Castaneda

Tra i libri che aprono la mente, Gli insegnamenti di Don Juan di Carlos Castaneda spiega come addentrarsi e orientarsi nella multidimensionalità. Questo libro infonde coraggio in chi lo legge molto, insegnandogli al contempo l’integrità personale e trasmettendogli un profondo amore per la magia.

6. Psicomagia – Una terapia panica di Alejandro Jodorowsky

Un creatore è del tutto paranoico. Si crede Dio. E non bisogna aver paura di prendersi per dio o per una dea.

A. Jodorowsky

Psicomagia di Alejandro Jodorowsky è un libro letteralmente in grado di rivoluzionare la coscienza di chi lo legge. La lettura di questo libro demolisce dalle fondamente tutte le costruzioni mentali del lettore. E non solo aiuta a cambiare prospettiva, ma insegna a costruire tante prospettive, quante sono necessarie per muoversi fluidamente nella realtà.

7. L’alchimista di Paulo Coelho

Chi entra nel deserto non può tornare indietro. Quando non si può tornare indietro, bisogna soltanto preoccuparsi del modo migliore per avanzare. Al resto ci pensa Allah, compreso il pericolo.

P. Coelho

L’alchimista di Paulo Coelho è un capolavoro di rara bellezza. Dopo essere stati elettrizzati dalla Psicomagia di Alejandro Jodorowsky, L’alchimista di Paulo Coelho è la risorsa necessaria per dare organicità a quanto si è appreso finora. Dalla sua semplicità fiabesca emergono degli insegnamenti molto preziosi: il potere della fede – da intendersi in un senso molto alto e affatto religioso – e la consapevolezza che chi sa attendere trova la sua via. Questo libro trasmette al lettore la virtù della pazienza.

dieci libri che aprono la mente

8. Il frutto proibito della conoscenza di Igor Sibaldi

Causa di ogni cosa è il suo scopo.

I. Sibaldi

Il frutto proibito della conoscenza di Igor Sibaldi è un libro di ingegneria della trascendenza. L’esplorazione dell’aldilà qui cambia di stato, e da mera intuizione si eleva al rango di concreta possibilità. Questo libro fa dono di una vista acuta e predispone al viaggio.

9. Il Vangelo secondo Giovanni

Se voi apparteneste al mondo, il mondo vi amerebbe come suoi. Invece voi non appartenete al mondo, perché io vi ho scelti e vi ho strappati al potere del mondo.

Gv 15:19

Il Vangelo secondo Giovanni ha sempre attratto l’attenzione dei suoi lettori come il Vangelo spirituale. Uno dei suoi messaggi principali è: voi non appartenete al mondo. Ma cosa significa esattamente non appartenere al mondo? Significa che non si è più tenuti a sottostare alle leggi della contingenza, della necessità e del buonsenso. Il Vangelo secondo Giovanni insegna dunque a sottrarsi al potere del mondo.

10. Siddhartha di Hermann Hesse

E tutto insieme, tutte le voci,
tutte le mete, tutti i desideri,
tutti i dolori, tutta la gioia, tutto il bene e il male,
tutto insieme era il mondo,
Tutto insieme era il fiume del divenire,
era la musica della vita.

H. Hesse

Una delle principali virtù magiche è la capacità di cambiare mondo, di trasformare se stessi. A questo riguardo, Siddharta di Hermann Hesse è un libro di istruzioni sul processo della trasformazione evolutiva. Il Siddharta di Hermann Hesse passa dal misticismo alla sensualità, dalla meditazione filosofica alla vita degli affari, e non si ferma presso nessun maestro, non considera definitiva nessuna acquisizione, perché ciò che va cercato è il tutto, il misterioso tutto che si veste di mille volti cangianti.

Leggi anche: Fluidità esserica, ovvero l’arte di trovare tesori nascosti

 

+ Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.